Balanzoni vs Piacenza

C2: Piacenza più forte, ma grande orgoglio rossoblù

Seconda giornata del campionato di serie C2, avversario il Piacenza Rugby Club.
I nostri ragazzi scendono in campo tesi. Sin dalle prime battute di gioco è evidente che, oltre che a livello fisico, gli avversari dimostrano di essere più forti anche sul piano atletico.
Giocate semplici ma efficaci portano ben presto i piacentini ad un divario di punteggio rilevante, complici anche gli errori in difesa del Bologna. La potente mischia degli avversari riesce a creare spesso le condizioni di superiorità numerica ed i trequarti vanno in meta senza trovare grande opposizione.
Alcuni errori individuali di passaggio, inoltre, non permettono di concretizzare le azioni di attacco che portano, in alcune occasioni, il Rugby Bologna 1928 fino alla linea dei 5 metri avversari, ma non oltre.
Il primo tempo si chiude 29–0 per il Piacenza, che sembra avviato a realizzare un punteggio clamoroso.

Ma il secondo tempo inizia con un approccio completamente diverso da parte dei nostri, evidentemente coach Biavati ha toccato le corde giuste.
Con determinazione e grinta da vendere, il Bologna si sblocca, colma il gap fisico e inizia a mettere pressione al Piacenza. Dopo 20 minuti segna la prima meta con Magallanes, non trasformata.
Un po’ di appagamento si nota subito dopo la meta, tant’è che gli avversari tornano a segnare portando il punteggio sul 5 a 36.
Ma da questo momento, i Balanzoni ricominciano a macinare gioco e guadagnare campo, segnando altre 2 mete, con Naldi e Giampietro.
Il secondo tempo vede “vincente” il Rugby Bologna 1928 per 3 mete a 2, il risultato finale del match è 43-17 per il Piacenza, ma grande orgoglio dimostrato dai Balanzoni.
Si riparte da questo secondo tempo.

GIOCATORI: Cerullo, Cenacchi, Bergamaschi, Giampietro, Maroccia, Chiavarini, Magallanes, Femiano, Bartolozzi, Silvestri, Scelsi, Baudi, Nipoti, De Laurentis, Ragaglia, Montano, Naldi, Pagani, Tritto, Baccolini, Parisini, Annichiarico. ALLENATORE: Biavati