Rugby Bologna 1928 vs Highlanders Formigine

Emil Banca Bologna vince a Formigine 34 a 0

(30 novembre 2014) Nel fango di Formigine la capolista Bologna  vince e consolida il primato in classifica. Partita dura, giocata molto di mischia con un Formigine che a tratti, specie nel secondo tempo, ha messo in difficoltà i rossoblù.
Avvio di gara con il Bologna che sorprende i modenesi, segnando con l’estremo Di Paolo in raddoppio sull’ala. Colpito a freddo il Formigine si organizza e per venti minuti, benché costretto nei propri 22, si difende bene. Il gioco duro ma corretto è a tratti da veri intenditori del rugby. Al 24° il capitano del Formigine, Nannini, si avvicina alla propria panchina e chiede con grande naturalezza all’allenatore di tenergli un dente, perso durante una mischia. Imperterrito continua a giocare.
La difesa del Formigine resiste ancora per qualche minuto fino alla seconda meta, segnata da Crescenzo, dopo un attacco sulla fascia laterale.
Il primo tempo si chiude sul 12 a 0, con i giocatori ormai indistinguibili per il fango.

L’avvio del secondo tempo è ancora più veloce del primo: dopo 50 secondi è il pilone Sandri, in posizione di ala, a correre per trenta metri travolgendo tutto e tutti fino a superare la linea di meta.
Palla al centro e al 7° è Bertato a segnare la meta del bonus.
Con il risultato al sicuro, Bologna rallenta e Formigine sale in cattedra. Per un quarto d’ora costringe il Bologna nei propri 22, cercando con coraggio la meta della bandiera.
Il Bologna, un po’ con le buone e un po’ col mestiere evita la meta ma rimedia due gialli. Il Formigine arriva vicinissimo alla segnatura ma nel suo momento migliore, Bandieri in contrattacco gela tutti e porta sul 29 a 0 il Bologna. Nel finale, il debuttante e appena entrato Franco segna la sesta meta e fissa il finale sul 34 a 0.
Il Bologna doveva fare 5 punti e così è stato, ma al di là del punteggio, il Formigine non ha demeritato, per lunghi tratti ha attaccato e almeno la meta della bandiera l’avrebbe meritata.
Emil Banca, con la vittoria e la contemporanea sconfitta a Imola dei Lupi di Canolo, ora è in vetta con 5 punti di distacco dai Correggesi.

 

LE FOTO DELLA PARTITA

Marcatori: I tempo 3 mt Di Paolo tr Crescenzo (Bo), 28 mt Crescenzo (Bo), II tempo: 1 mt Sandri (Bo), 7 mt Bertato (Bo), 31 mt Bandieri tr Nipoti (Bo), 38 mt Franco (Bo).

Man of the match: Stefano Negroni… Massimo Sandri e Giorgio Barbolini.

Formazione Rugby Bologna 1928: Di Paolo, Nipoti, Bardi (25 st Ragaglia), Bandieri, Valzano (25 st Franco), Crescenzo, Scorzoni (1 st Bernabò), Montanino, Bertato (22 st Casara), F. Macchione (1 st Magallanes), Mazzini (1 st Ferretti), Rufail, Barbolini (1 st E. Macchione), Negroni, Sandri.

Classifica: Bologna 1928 (24), Lupi di Canolo (19), Imola (18), Forlì (17), Faenza (12), Formigine (0)
Altre partite: Imola – Lupi di Canolo (8-7); Faenza – Forlì 1979 (17-20).