mini rugby

Minirugby: se non son numeri questi…

In una meravigliosa domenica d’inizio ottobre, nel  verde contesto del centro sportivo “Dozza” (confermato questa estate  come casa del Rugby Bologna 1928),comincia ufficialmente la stagione di minirugby 2017/18 grazie al raggruppamento assegnato dalla Federazione Italiana Rugby.

Da segnalare il notevole sforzo organizzativo messo in pista dalla storica società rossoblu, con ben 240 giovani atleti piombati in città da tutta la regione. Alcuni provenienti  da società di rilievo quali Reggio Emilia, Modena e Imola altri da piccole realtà del territorio ma sempre attivissime nel lavoro promozionale del minirugby come i Leprotti 4 Ville, Carpi e Bologna Lions.

Piccolo riassunto della giornata:

-Per l’Under 6 si tratta del solito gioioso gioco di gruppo, poiché  i numeri non consentono ancora di fare veri tornei tra più società, ma tanto ai bambini non interessa e si divertono comunque alla grande.

-L’under 8  invece, si esibisce sullo splendido manto erboso del campo da cricket e sfoggia una vittoria immediata contro Modena perdendo però di fronte ad Imola, Reggio Emilia e Carpi. Prova  comunque molto impegnativa per una squadra quasi totalmente rifondata.

C’era poi curiosità nel vedere l’Under 10, rinnovata sia per i nuovi tecnici che per lo storico atteggiamento “cialtrone” (sia chiaro con affetto) che vedeva il gruppo alternare ottime prove a clamorose assenze nel campo. Prima ottima notizia: due squadre in campo.
La 28-1 regola meritatamente prima Modena e poi  i Leprotti ma perde dalla Reggio-1. La 28-2 subisce in tutti gli incontri con Reggio-2, Imola e Carpi.
Alle finali la 28-1 arriva quarta sconfitta da Reggio-2 e la 28-2 si piazza al settimo posto superando i Leprotti. Buona comunque l’esperienza di giornata, considerate le due squadre impegnate e l’alto livello mostrato da tutti.

Si chiude infine con l’ under 12, alleggerita nel peso (ma integrata nella qualità) rispetto allo scorso anno che piazza un filotto nel girone battendo i Leprotti, Carpi e il Bologna Lions, meritandosi quindi la finale del raggruppamento. Al big match la nostra compagine cede il passo di fronte ad una fortissima Reggio Emilia pur combattendo alla pari per metà della partita. Molte quindi le sensazioni positive nei riguardi della nuova Under 12 rivista negli allenatori e nello spiegamento in campo.

Doveroso, prima dei saluti, concludere questo resoconto ringraziando tutti quelli che si sono spesi per rendere la giornata  possibile.

In ordine sparso:

Il Direttore di raggruppamento, tre team manager, sette allenatori, quattro accompagnatori, cinque assistenti di campo, il medico, lo staff Food&Beverage di cinque veri e saggi rugbisti, almeno dieci genitori al lavoro (il numero rimane spesso per difetto), la club house.

Tutti quanti sopra hanno messo a giocare 240 bambini, accolto centinaia di genitori e parenti e prodotto250 salsicce grigliate dal Prof. Pezzi e finite in 250 panini distribuiti, birra in quantità non misurata come da consuetudine, 30 kg di patate fritte e 20 kg di pasta al pomodoro per il terzo tempo.

Se non son numeri questi…