index 1

Serie B: Bologna strapazza i Vasari per 101 a 5 e si porta al terzo posto in classifica

index 2Lo avrete indubbiamente già dedotto dal titolo: troppa la differenza tecnica, atletica e psicologica fra le due squadre scese in campo sul verde prato del centro sportivo “ La Dozza”. Parlare di “partita”- in quanto tale- diventerebbe complicato per chiunque a seguito di un roboante risultato del genere, ma è quantomeno doveroso sottolineare come il XV diretto da Ogier sia riuscito a mantenere altissima la concentrazione per tutto l’arco dell’incontro senza mai tirarsi indietro. Continuare a placcare, correre e marcare punti con il risultato già ampiamente cucito in tasca non è roba da tutti. Anzi, è  spesso sinonimo di una limpida attitudine al successo. Chiaro, il duello di oggi non può rappresentare un termometro attendibile sul quale misurare l’ambizione futura bolognese, ma ad ogni modo le partite vanno sempre giocate, vinte e quando possibile stravinte.

Dimostrazione di forza e coesione dunque, in un match a senso unico rotto praticamente subito dalla meta sull’out sinistro di Soavi trasformata da Bottone. Una sorta di grimaldello in grado di spalancare le porte all’inarrestabile ondata felsinea. Da quel momento in poi, cioè in appena una manciata di secondi dal fischio d’inizio, gli argini aretini si sgretolano consentendo a  Sandri, Sergi, Signora (2 volte) e Mazzini di timbrare a ripetizione lasciando solamente lo spazio per la classica “marcatura della bandiera” firmata da Cavallaro, nell’unica comprensibile disattenzione petroniana. Il piede di Bottone fa il resto (straordinaria  percentuale dalla piazzola per l’apertura numero 10) per un primo tempo che si conclude con un sonoro 42 a 5.

La ripresa. Con il punto di bonus già chiuso a doppia mandata in cassaforte, la formazione bolognese potrebbe anche accontentarsi di amministrare il largo vantaggio conquistato ed invece continua (giustamente) ad affondare il piede sull’acceleratore.

Di fatto, il canovaccio della sfida non cambia di una virgola.

Di nuovo Signora e Soavi  – entrambe trasformate da Bottone- in avvio di frazione, poi Sergi (ottima partita anche per il mediano di mischia), Ferretti, Giannuli, Alberghini, Neri,Cesari ed infine ancora Soavi infarciscono il tabellone (con l’alternata collaborazione al piede di Sergi  e dello stesso Alberghini) per un definitivo  quanto altisonante 101 a 5.

Lo abbiamo detto prima, il test non è stato particolarmente significativo ai fini di una visione a lungo raggio più generale ma d’altronde- come si vociferava sugli spalti- con la nuova formula in vigore da quest’anno da un lato si facilita  l’accesso diretto alla serie A, ma dall’altro si tende a tracciare una comoda via di fuga per le squadre cosiddette piccole. In parole povere, una sola retrocessione  fra tutte le 48(!) squadre iscritte alla serie B significa disporre di una larga e rassicurante possibilità di salvezza aldilà del reale valore intrinseco della squadra .

Tant’è.

Pesaro. Di tutt’altro peso specifico sarà la trasferta in terra marchigiana della prossima settimana. La squadra pesarese sfoggia i gradi di favorita in vista della promozione finale, è reduce dal successo sul campo di Livorno e momentaneamente vanta 2 punti in più dei rossoblu in classifica. Non sarà  già uno spareggio, ma qualcosa di molto simile …

 

 

Risultato finale EmilBanca Rugby Bologna 1928 – Vasari RugbyArezzo : 101-5

Marcatori : 1°mt.Soavi tr. Bottone (Bo), 6°Mt. Sandri Tr. Bottone (Bo), 12°Mt. Sergi Tr. Bottone (Bo), 18°Mt. Signora Tr. Bottone (Bo) 24°Mt. Signora Tr. Bottone (Bo) 34°Mt. Cavallaro (AR), 38°Mt. Mazzini Tr. Bottone (Bo), 42°Mt. Signora Tr. Bottone (Bo), 45°Mt. Soavi Tr. Bottone (Bo), 56°Mt. Ferretti Tr. Sergi (Bo), 64°Mt. Giannuli Tr. Alberghini (Bo), 68°Mt. Alberghini (Bo), 76°Mt. Neri Tr. Sergi (Bo), 78°Mt. Cesari (Bo), 80°Mt. Soavi Tr. Sergi (Bo)

 

Rugby Bologna 1928:

Soavi, Valzano (41° Zambrella), Alberghini, Neri, Signora, Bottone (55° Giannuli), Sergi, Vedrani (45° Cesari), Schiavone, Rufail, Mazzini (41° Gambacorta), Ferretti, Macchione Em.(55° Cludi), Anteghini(64°Minore), Sandri(67°temp.Cavestro).

All. Gianluca Ogier

Vasari Rugby Arezzo:

Scartoni, Bruni, Califano, Stolzuoli, Vespi, Rupi, Arostini, Omizzolo, Cardinali, Cavallaro, Ruzzi, Donvito, Giabbani, Benci, Rossi L.

A disp. Roselli, D’Antonio, Cojocaru, Accioli, Rossi A, Mariotti, Pergentili.

All. Adalberto Zelli

 

Altri risultati:

Rugby Rieti – Modena : 30-34

Florentia – Parma 1931 : 41-22

Livorno – Pesaro : 8-20

Amatori Parma – Civitavecchia : 41-14

Romagna – Medicei : 39-32