f1

Serie B – L’EmilBanca cade a Firenze e scivola al 4° posto

Riprende sul difficile campo “Mario Lodigiani” di Firenze il campionato di serie B, dopo la lunga sosta di fine anno che ha evidentemente lasciato nei ragazzi dell’EmilBanca Rugby Bologna 1928 qualche scoria di troppo.

I rossoblù di mister Ogier scendono in Toscana con alcune defezioni nel pacchetto di mischia e qualche acciaccato nella linea veloce. Di contro, la squadra di casa, è un bel mix di esperienza e giovani di sicuro avvenire come si compete alle squadre cadette di compagini di Eccellenza.

Agli ordini dell’arbitro Leonardo Masini di Roma, inizia la contesa su un terreno erboso ma allentato dalle recenti piogge.

La prima parte della gara mette in evidenza le difficoltà a riprendere il ritmo gara da parte dei felsinei: fioccano inusuali errori personali con relativi “in avanti” diverse opportunità sfumano. Si soffre nelle mischie chiuse e le rimesse laterali purtroppo continuano ad esser imprecise.

Detto ciò, pur con continui capovolgimenti di fronte e ritmo piuttosto alto, EmilBanca non da mai l’impressione di subire o correre rischi tangibili, tanto che i padroni di casa debbono spesso ricorrere a malizie o veri e propri falli per arginarli.

Quando ormai il primo tempo sembra archiviato, un placcaggio dell’estremo bolognese fa letteralmente scoppiare il pallone dal possesso avversario, ma viene giudicato come in avanti volontario ed in conseguenza ai richiami rivolti alla squadra in precedenti circostanze, viene punito con il cartellino giallo.

Dalla relativa punizione calciata rimessa laterale, nasce la meta del vantaggio dei padroni di casa che chiudono così la prima frazione di gioco sul 7-0.

Nella ripresa, si riparte con la consapevolezza di poter rimettere in carreggiata il discorso, ma proprio i primi minuti della seconda frazione risulteranno mortiferi: senza la regia in difesa, i Medicei timbrano altre 2 mete, al 43° ed al 45° per un devastante parziale di 19-0.

f4EmilBanca però non si arrende e, una volta ripristinata la parità numerica, accorcia le distanze con Giannuli, in seguito ad un raggruppamento nei pressi della linea avversaria. Bottone da non facile posizione trasforma per  il 19 a 7.

A questo punto i falli dei Medicei diventano plateali, ne fa le spese prima lo stesso Bottone (oggetto di 2 placcaggi in ritardo) e poi Barbolini che in conseguenza di una mischia sui 5 metri avversari ottiene meta tecnica ed un paio di punti di sutura, con espulsione temporanea del pilone avversario.

Improvvisamente l’inerzia dell’incontro gira e Bologna capisce che può farcela: le forze fresche in campo sono più qualitative di quelle avversarie e nascono un paio di azioni davvero ghiotte, una delle quali svanita nonostante un clamoroso 3 contro 1 davanti alle panchine. Gli ultimi 5 minuti sono un vero arrembaggio, con i toscani che fanno di tutto per rallentare e far trascorrere il tempo.

Detto fatto, su un fallo di in avanti giallo rosso, tra lo stupore generale l’arbitro decreta la fine delle ostilità (ad onor del vero durante una chiacchierata successiva spiegherà anche a termini di regolamento la decisione presa che risulta corretta).

La classifica rimane molto serrata, in pochissimi punti sono raggruppate diverse squadre e sarà importante mantenere la concentrazione per approfittare degli scontri diretti e di eventuali passi falsi delle concorrenti.

Tutta la Società darà sostegno ai propri portacolori per metterli nelle condizioni di esprimere al meglio le proprie capacità.

Appuntamento la prossima domenica per l’incontro casalingo con il Romagna.

 

Tabellini

Medicei:

Falleri, Nava, D’Aliesio, Petrangeli, Cervellati, Magrini, Elegi, Burattini, DiDonna, Michelagnoli, Biagini, Massimo, Manigrasso, Kapaj, Piccioli.

A disposizione:

Chiostrini, Fanelli, Bartolini, Ferrami, Gaito, Semoli, Guariento

Tecnico : Daniel Lo Valvo

 

EmilBanca Rugby Bologna 1928:

Soavi, Giannuli, Alberghini, Neri, Signora, Bottone, Sergi (50° Ataei), Vedrani, Schiavone, Cesari (62° Gambelunghe), Mazzini (9° Ferretti), Gambacorta (62° Tosatto), Macchione Em. (60° Barbolini), Anteghini, Fadanelli.

A disposizione :

Minore, Zambrella

Tecnico: Gianluca OGIER

 

Foto di Donatella Bernini

Si ringrazia Claudio Soavi per la base su cui è stato sviluppato l’articolo