index 1

Serie B – L’Emilbanca cade a Livorno e si spengono i sogni di rimonta

Sul pregevole manto erboso dello stadio “Montano” di Livorno, si è disputata la partita tra i bianco – verdi padroni di casa e l’EmilBanca Rugby Bologna 1928, entrambe all’inseguimento delle prime posizioni di classifica.

Ancora rimaneggiata la formazione rossoblù – con alcuni giocatori schierati ma non certamente al meglio – la squadra diretta da Venturi avverte l’importanza del confronto ed il peso specifico dell’incontro è diverso dal solito. Chi vince può ancora sperare in uno dei posti disponibili per raggiungere la serie superiore, chi perde saluta la bagarre.

La partita. Sotto un pungente sole primaverile, partono forte i giocatori di Bologna che sfruttano velocità e dinamismo, tanto che i toscani paiono storditi dal ritmo impresso alla gara. All’8°, incursione di Gambelunghe, break di Sergi e sostegno di Schiavone: palla a Soavi che taglia la difesa e posa l’ovale in buona posizione per la conversione di Sergi.

Livorno 0, Bologna 7.

I bianco-verdi reagiscono e dopo una decina di minuti agguantano i primi 3 punti grazie ad una punizione di Del Bubba.

L’Emilbanca risponde ma non realizza, solite imprecisioni nelle rimesse laterali ed errori su passaggi rendono vano lo sforzo, tanto che dopo il “water break” concordato e concesso dal direttore di gara, è proprio Livorno a segnare con l’ala Cafaro, bravo a sfruttare il lavoro degli avanti. Il solito Del Bubba converte la meta, così come la punizione decretata quasi allo scadere del primo tempo per un parziale di 13-7 all’intervallo.

Nonostante i numeri, i rossoblù danno l’impressione di poter fare risultato e ripartono decisi a far gioco. Dopo pochi minuti, su un’incursione di Zambrella, si forma un raggruppamento a poca distanza dalla meta dove Mazzini è il più lesto a raccogliere l’ovale per depositarlo oltre la linea.

Livorno 13, Bologna 12.

Sul calcio d’inizio, un’ingenuità difensiva porta però la terza linea di casa Bottari a schiacciare in bandierina e Del Bubba, seppur da posizione defilata, centra i pali per il massimo vantaggio.

Sul 20 a 12 l’Emilbanca attacca furiosamente e dopo una serie di punizioni a favore, decide di piazzare con il piede di Sergi per andare sotto break al 64°.

20 a 15.

Livorno cambia in massa tre giocatori per la trincea finale, ma è ancora Bologna a fare la partita con orgogliosi attacchi ripetuti. Verso lo scadere, per un placcaggio al collo su Gambelunghe (anche oggi tra i migliori in campo), arriva un giallo per Bottari e la relativa punizione in favore dei rossoblù all’interno dei 22 metri avversari. Si gioca: dopo un raggruppamento, apertura ad Alberghini che trascina 2 avversari in area di meta ma l’arbitro decreta il “tenuto alto” dell’ovale e la fine dell’incontro.

Partita bella da vedere, giocata a viso aperto da entrambe le formazioni.

Per Bologna resta il rammarico di aver perso un incontro che probabilmente con meno irruenza e maggior gioco di squadra, si poteva anche vincere. Lo scoramento dei giocatori che vedono sfumare il sogno di giocarsi fino alla fine la possibilità di arrivare ai play off è evidente, ma la sensazione è che si potrà ripartire da una buona base per l’anno prossimo.

Livorno bella squadra, sempre ostica e combattiva: giustamente lotterà fino in fondo.

Ora l’appuntamento è fissato per domenica prossima alla  “Dozza” per l’incontro con Rieti, senza pressione, sperando di divertirsi  e di recuperare qualche infortunato (compreso il massaggiatore ufficiale).

Tabellini

Livorno Rugby 1931: Stiaffini; Cafaro, Gigli, Ianda, Contini; DelBubba (68° Romano), Zannoni; Merani (19° Piras), Gragnani, Bottari; Scrocco, Bertini (78°Marmugi); Tangredi (78’ Menicucci), Bufalini (78’ Guidi), Ciapparelli.

N.E. Cristiglio, Sforzi. All. Squarcini

Emilbanca Rugby Bologna 1928: Soavi; Zambrella, Giannuli, Alberghini, Neri, Bottone, Sergi; Gambelunghe, Schiavone, Macchione Fr.(41° Gambacorta); Mazzini, Cesari; Macchione E. (37’ Fadanelli), Antenghini (11-19° e 51°’ Marco Abella), Sandri (62’ rientra Macchione E.).

N.E. Tosatto, De Napoli, Scorzoni, Bernabò All: Venturi

Arbitro: Gabriel Chirnoaga (RM)

Marcatori.  Pt: 8 ’m Soavi tr Sergi, 18’ c.p. Del Bubba, 27’m Cafaro tr Del Bubba, 37’ c.p. Del Bubba; St. 8’m Mazzini, 10’ m. Bottari tr. Del Bubba, 24’ c.p. Sergi.

Livorno Rugby 1931 – EmilBanca Rugby Bologna 1928  20 – 15

 (Pt 13-7)

Punti conquistati in classifica: Livorno 4; Rugby Bologna 1928 1