Serie B: L’Emilbanca vince e convince in quel di Civitavecchia!

Trasferta lunga per  l’EmilBanca Rugby Bologna 1928 che comincia al sabato di buon mattino per permettere ai ragazzi di poter assistere all’ultima giornata del 6 Nazioni fra i gradoni dello Stadio “Olimpico” di Roma.

Bell’esperienza, sicuramente da ripetere, sperando in un risultato migliore per gli Azzurri.

Dopo un sabato climaticamente gradevole, ci si dirige verso Civitavecchia dove durante la notte scrosci d’acqua e vento freddo impensieriscono i rossoblù in previsione dell’imminente partita.

All’arrivo nel centro sportivo “Moretti-Della Marta”, il campo gara appare  incredibilmente perfetto: ottimo manto erboso e terreno assolutamente accettabile, resta solo un fastidioso vento ma meno peggio delle aspettative.

Dopo il congruo riscaldamento, agli ordini dell’arbitro Sig. Vincenzo De Martino di Napoli, inizia la sfida.

index 3I rossoblù cercano di muovere palla evitando lo scontro con il possente pacchetto di mischia avversario, ma la gestione dell’ovale è resa difficoltosa dalle improvvise folate di vento.

Al 5’, i padroni di casa tentano un piazzato da buona distanza ma falliscono. Sul capovolgimento di fronte, viene assegnata una punizione che da non facile posizione Bottone realizza per l’iniziale 0-3.

Si riprende con maggior possesso e pressione da parte dei rossoblù, tanto che dopo una decina di minuti è Alberghini a sfruttare un sovrannumero tra i trequarti andando a segnare; con la conseguente trasformazione di Bottone si va sullo 0-10.

EmilBanca sembra avere la meglio, specialmente al largo: al 25’ Ferretti trova uno spazio tra la difesa per la meta ancora trasformata da Bottone. Il buon momento, favorito anche da un giallo comminato al n°7 locale porta ad un’ulteriore meta dopo pochi minuti ad opera dello scatenato Bottone che elude il diretto avversario e deposita tra i pali per la facile trasformazione.

Quando la partita sembra segnata, Civitavecchia concentra gli sforzi sui primi 8 uomini ed al 36’ con una rolling moul segna la prima meta, dopo che una punizione si era appena stampata sul palo.

Successivamente, un fallo di antigioco  dell’ala locale costringe per un paio di minuti il Civitavecchia in 13 senza però che gli ospiti possano approfittarne.

La partita, molto fisica e veloce, vede prima un inedito cambio di muta da parte dei padroni di casa(da un rosso -bianco troppo camaleontico ad un verde più “acceso”) e poi la meta di Alberghini, al 45’, abile a sfruttare un intervallo non presidiato dalla difesa per il punto di bonus offensivo: Bottone, oggi infallibile, trasforma.

Al 54’ Giannuli intercetta un passaggio avversario sui 22 e corre per 70 metri ben sostenuto da Zambella, salvo poi depositare l’ovale della tranquillità al centro dei pali per la facile trasformazione.

Entra Macchione per capitan Sandri.

Dopo pochi minuti, Signora grazie ad una corsa solitaria segna ancora, Bottone trasforma e Soavi lo sostituisce, con Giannuli spostato all’apertura. Anche Minore entra in campo per Fadanelli .

Civitavecchia, mai domo concentra il gioco nei raggruppamenti, costringendo gli ospiti ad agire esclusivamente in difesa. Bernabò sostituisce l’ottimo Sergi nella gestione del pacchetto.

Si susseguono i falli ed i padroni di casa scelgono sistematicamente mischia, Minore a pochi minuti dall’ingresso in campo viene sanzionato con un giallo per crolli in mischia ordinata e deve rientrare Sandri in sostituzione temporanea di Schiavone. Guandalini al debutto assoluto, prende la posizione di Anteghini.

Si soffre in mischia: l’arbitro punisce con una meta tecnica al 67’ a cui segue un’altra segnatura pesante su mischia avanzante al 73’.

Deve rientrare Bottone per infortunio di Signora, ma il gioco rimane statico nei raggruppamenti.

Ritorna la parità numerica -ma ancora in affanno su mischie ordinate – EmilBanca subisce l’ulteriore meta tecnica proprio allo scadere dell’80’.

Nulla da dire riguardo sulla qualità dei primi 8 uomini di casa: davvero di grande spessore.

Ai rossoblù forse è mancata l’abitudine alla gara dopo un mese esatto senza partite e sicuramente anche qualche assenza si è fatta sentire. Tuttavia, l’obbiettivo è stato ampiamente centrato.

La classifica vede Pesaro ancora in testa solitaria, mentre Livorno raggiunge il secondo posto a pari merito coi Medicei che vincono fuori casa ma senza guadagnarsi il bonus. EmilBanca rimane solitaria alle spalle di questo duo, con una partita in meno che sarà da disputare proprio contro la capolista.

Prossimo appuntamento al centro sportivo “Dozza” per il derby con Modena del 25 Marzo in programma alle 15,30

Tabellini :

Civitavecchia Rugby Centumcellae :

Peris, Carabella, Crinò, DiGennaro, Diottasi, Gentile, Cortellessa, Gentili, Kurtaj, Simeone, Natalucci, Manuelli, Orabona, Orchi, Rossi.

A disposizione:

Giordano, Solfanelli, Williams, Fraticelli, Nastasi, MontanaLampo, MelliniSusca

Tecnico : Roberto ESPOSITO

 

EmilBanca Rugby Bologna 1928 :

Giannuli, Zambrella, Neri, Alberghini, Signora (74° Bottone), Bottone (58° Soavi), Sergi (62° Bernabò), Ferretti (32° Gambelunghe), Schiavone(temp.64-73°Sandri), Cesari, Rufail (45° Fr. Macchione) Gambacorta, Fadanelli (58° Minore), Anteghini (63° Guandalini), Sandri (54° Macchione Em)

A disposizione :

Tecnico : Alessandro MAMELI

Punteggio finale 24-45 (punti 1-5)

 

Andrea Nervuti

Si ringrazia Claudio Soavi per il resoconto su cui si è basato l’articolo.