SERIE A Femminile – Ottima Er Lux vince ancora e torna in vetta!

Le Fenici arpionano Montevirginio al primo posto in graduatoria e lo fanno battendo con tanto di bonus offensivo le Donne Etrusche, al termine di un match dominato per un’ora abbondante e rimesso in discussione solo nel finale a causa di una marcata indisciplina da parte delle ragazze dei coach Zuccherelli e Pirona.

Certamente un aspetto da migliorare, ma tirando le somme la missione per questa prima parte di stagione può definirsi compiuta e adesso ci si potrà godere la lunga pausa dedicata al 6 Nazioni nelle vesti della capolista.

La partita. Nonostante le defezioni numeriche, il primo tempo è tutto di marca  “Tosco–Emiliano-Romagnola” con le padrone di casa che pressano costantemente le ospiti mettendo in mostra un gioco fluido ed efficace. Al 13′ è Cecilia Piva ad aprire le marcature con una meta in bandierina,  imitata dalla De Luca due minuti più tardi e dalla Bellavista intorno al 22′. Le posizioni angolate non consentono però a Laura Farolfi di centrare i pali e così, dopo un quarto di partita, si naviga sul comunque confortante  parziale di 15 a 0 per OTTIMA ER LUX. Le padrone di casa, forti di un game-plan che alterna efficaci penetrazioni verticali a precise aperture al largo, hanno il pallino in mano e trovano già al 33esimo la meta che vale il bonus siglata da Laura Gurioli. Il piede della Farolfi stavolta è preciso e Le Fenici volano sul 22 a 0.

Al 36′ Homedje prende un cartellino giallo per fallo di reazione e dalla punizione girata nasce la prima meta ospite di giornata: si va all’intervallo sul 22 a 7.

Nella ripresa, nonostante l’inferiorità numerica, sono sempre Le Fenici a dettare il ritmo. Al 45′ Castaldini sostituisce Baccarani e, una volta ristabilita la parità numerica, si torna a giocare nei 22 umbro/toscani. Nel momento di massima pressione però, le ospiti intercettano un passaggio a pochi metri dalla propria linea di meta e dopo una sgroppata di quasi 100 metri depositano l’ovale oltre la linea bianca per il 22 a 14.

fenici 2Al 60′ Castelli rileva Homedje e qualche secondo più tardi è Liguori a marcare dopo un bellissimo cambio di fronte alla mano. Al 65′ Colangeli lascia il posto a Mengozzi e quando tutto sembra ormai scivolare via senza problemi, ecco che le Donne Etrusche iniziano ad attaccare a testa bassa sfruttando l’evidente indisciplina felsinea (alla fine si conteranno ben 17  fischi contro le nostre).

Al 71′ Gurioli prende un cartellino giallo per una manata ad un’avversaria, mentre al 74′ le ragazze umbre insaccano la terza meta che rimette in discussione persino il risultato. Gli ultimi cinque minuti sono di sofferenza (giallo anche per Mengozzi  al 76′), ma la trincea “Tosco-Emiliano-Romagnola” resiste sino al fischio conclusivo del signor Spirito di Prato che manda tutte sotto la doccia con il punteggio finale di  27 a 21.

“Abbiamo giocato 65 minuti di grande rugby” sono le prime parole del tecnico forlivese, “ma poi non siamo state capaci di adattarci al metro di giudizio arbitrale. L’importante era arrivare alla pausa lunga del 6 Nazioni in testa alla classifica e così è stato. Ora cerchiamo di recuperare le infortunate e di lavorare per farci trovare pronte il 25 marzo”.

Tabellini

OTTIMA ER LUX Le Fenici – Donne Etrusche 27-21 (p.t. 22-7, mete 5-3, punti in classifica 5-1)

Formazione: Farolfi, Bellavista, De Luca, Colangeli (65′ Mengozzi), Piva, Rovatti, Vetrini, Neri, Homedje (60′ Castelli), Gurioli, Liguori, Mazzoni, Lamberti, Baccarani (45′ Castaldini), Martins.

A disposizione: Gardenghi, Galavotti, Bussei, Baraldi, Ciani.

ALL: Zuccherelli, Pirona

 

Marcatrici: Piva, De Luca, Bellavista, Gurioli e Liguori 5 punti (1 meta), Farolfi 2 punti (1 trasformazione)

Andrea Nervuti

Si ringrazia Zuccherelli per la base su cui si è sviluppato l’articolo.

Le  altre foto della partita si possono trovare sulla pagina Facebook  “Foto Rugby”.