Under 18 – Gioie e dolori della Franchigia …

Ritorna, dopo una lunga assenza, allo “Sgorbati” di Pieve di Cento l’under 18 della Franchigia Collegium con un doppio appuntamento:
alle ore 11,30 per il girone est i felsinei si scontrano con la franchigia romagnola mentre alle ore 13,00 i bolognesi se la vedono con i pari età di Parma.
Giornata nuvolosa ma senza pioggia.
Terreno in discrete condizioni.
Girone Est: HERA Collegium Bologna v. Romagna  41 -10

Arbitra la partita il sig. Fontana.
Avvio veemente della formazione ospite che impegna la difesa felsinea nei propri 22 metri.
Dall’indisciplina del Collegium scaturiscono i primi punti della Romagna su calcio di punizione.
Alla ripartenza del gioco i bolognesi si riversano nella metà campo avversaria e dopo tre fasi di gioco, all’interno dei 5 metri avversari, giungono alla meta con il pilone destro Matteo Guidetti.
Segue una lunga fase di attacco romagnolo che risulta però essere decisamente sterile.
Palla riconquistata dai bolognesi che, con azione manovrata, riportano l’ovale nei 22 avversari.
Rapida apertura da un raggruppamento e Franchigia che realizza la seconda meta con l’ala Antonio Petracca.
Realizzazione dell’estremo felsineo Giovanni Minarelli e punteggio parziale sul 12 a 3 in favore dei bolognesi.
Al 35′ ammonizione del n° 7 romagnolo.
Ripresa della gara con il Collegium che punta sulla superiorità numerica per impensierire la difesa ospite.
Il secondo centro bolognese Jacopo Filipetti approfitta di un rilancio dell’estremo Minarelli ed un errore dei 3/4 romagnoli e segna la terza meta tra i pali.
Una formalità la trasformazione e risultato di 19 a 3.
Altro errore della franchigia romagnola in fase di attacco e la seconda linea Andrea Zannarini s’invola segnando anch’esso sotto ai pali.
Altra realizzazione e punteggio sul 26 a 3.
Sfruttando il momentaneo smarrimento dell’avversario, il Collegium realizza ancora con l’altra seconda linea Gioele Mandrioli.
Sussulto di orgoglio degli ospiti che realizzano la meta della bandiera con il proprio terza linea e portano il risultato sul 31 a 10.
u 3Il finale è tutto bolognese.
Dopo diverse sostituzioni il Collegium realizza ancora con l’ala sinistra Enrico Tanzilli e con il tallonatore Paolo Pritoni.
La partita si conclude sul risultato di 41 a 10 per la Franchigia Collegium Bologna.

Sono scesi in campo:
15)Minarelli (Magli); 14)Petracca; 13)Filipetti; 12)Chiarelli (Pezzoli); 11)Tanzilli; 10)Ferretti; 9)Cevolani; 8)Burzi; 7)Carassiti; 6)Paganelli; 5)Zannarini (Gambacorta); 4)Mandrioli; 3)Guidetti; 2)Pritoni; 1)Anteghini (Priola)

Girone Ovest: HERA Collegium Bologna v. Parma 7-53

Arbitro della partita il sig. Picheo.
Come accaduto il 28 di febbraio al centro sportivo “Dozza”, la partita del girone ovest seppure ostica per i bolognesi, risulta essere nettamente più spettacolare e combattuta rispetto alla precedente.
I parmensi giungono a Pieve di Cento con un piazzamento in classifica che li vede virtualmente secondi nel girone ovest.
Le sei mete realizzate dagli ospiti nel primo tempo, testimoniano la superiore prestanza fisica e tecnica dei ducali ma non raccontano l’impegno e la caparbietà della Franchigia nel contrastare, in tutte le parti del campo, le fasi di gioco degli avversari.
u 2I Bolognesi si vedono inoltre costretti in inferiorità numerica per l’ammonizione inflitta al pilone Micheler Lupo.
Nel secondo tempo il tecnico Mandrioli sposta il primo centro Stefano Costantino al comando della mischia come mediano e la squadra bolognese appare meno contratta e più intraprendente.
Pur subendo altre tre mete i felsinei timbrano il cartellino con una splendida cavalcata dell’estremo Tommaso Campanini che, dopo aver attraversato tutto il campo, deposita l’ovale tra i pali.
Realizzazione del mediano di apertura Michel Kurtesi e risultato finale di 53 a 7 in favore dei parmensi.
Ottima comunque la prestazione degli atleti in maglia bianco blu che, come nel precedente incontro, non hanno certo elemosinato impegno e determinazione dimostrando ancora una volta, di non avere timori reverenziali verso nessuno.
Ottima anche la condizione fisica con un finale in crescendo.

Sono scesi in campo:
15)Campanini; 14)Boccanegra; 13)Testoni; 12)Costantino; 11)Regazzi (Guidi); 10)Kurtesi; 9)Talassi (Minelli); 8)Mengoli; 7)Serra; 6)Cordova; 5)Ardizzoni; 4)Gualandi; 3)Resca (Philip); 2)Forastiero; 1)Micheler (Turrini)

Andrea Nervuti sulla base del resoconto fornito da Giuliano Pritoni

Foto di Silvia Pondrelli