foto 0

Under 18 – La franchigia supera Pesaro e termina la stagione con un sorriso!

L’ultimo atto di questa lunghissima stagione ci vede di fronte al Pesaro Rugby fra le mura amiche del centro sportivo “Dozza”.

Sotto l’insopportabile calura delle ore 13 e con una massiccia cornice di pubblico a fare da contorno, le due squadre si affrontano per agguantare il secondo posto dal momento che il Parma 1931 è già matematicamente primo.

La partita. Sotto l’attenta direzione del signor Massimo Celli di Arezzo si comincia puntuali. Pronti via ed il Collegium si riversa in attacco. Il primo a passare la linea di meta è Campanini: da una mischia ai 5 metri, la palla vola veloce da un lato all’altro del campo fino al nostro Tommaso che, lanciato a tutta velocità, varca la linea bianca per il 5 a 0.

I pesaresi però non sono certo qui in gita di piacere e lo dimostrano pareggiando immediatamente con il loro giocatore più forte, il numero 18. Mischia a 30 metri, cinque fasi e meta nell’angolo sinistro: 5 a 5.

Ancora i marchigiani in avanti, con la pressione prodotta dall’ attacco ospite che induce la difesa bolognese al fallo; Pesaro fallisce il calcio ma continua comunque a martellare e questa volta lo sforzo viene premiato dalla meta del numero 3. La  relativa trasformazione del numero 18 porta la partita sul 5 a 12.

Dopo avere subito, il Collegium riprende ad attaccare e lo fa grazie ad un netto predominio della sua mischia. Così, dopo 5 fasi, il nostro Burzi sfonda la diga marchigiana e segna la meta che riaccende la luce. Il piede di Kurtesi pareggia il conto  mandando tutti a rinfrescarsi sul 12 a 12.

La ripresa si apre con la seconda meta di Burzi. I ragazzi di Pesaro si mostrano un po’ nervosi e tramite l’indisciplina perdono terreno. Da dentro la metà campo marchigiana, il Collegium spinge forte e dopo 4 fasi di attacco, Burzi entra in meta. Kurtesi spara l’ovale in mezzo ai pali  e si va sul 19 a 12.

Il numero 18 pesarese però tiene i suoi in partita: parte da dentro la propria metà campo e, grazie al preciso sostegno dei compagni, salta letteralmente la diga bolognese segnando la meta 19 a 17.

La sfida diventa frenetica, frammentata certo, ma allo stesso tempo bellissima e aperta a qualunque risultato. Pesaro attacca. Da una mischia a centrocampo, dopo parecchie fasi, il numero 17 segna e il 18 trasforma per il contro sorpasso del 19 a 24.

Il Collegium risponde nuovamente con Burzi che, uscendo da una mischia palla in mano, segna ancora. Ferretti trasforma e la franchigia rimette la testa avanti sul 26 a 24.

Il cronometro sta ormai per scadere quando Bologna commette un fallo in difesa a 25 metri in zona centrale. Una chance che i marchigiani non possono fallire. Il numero 18 prende la mira e calcia la palla fra i pali spostando nuovamente il punteggio in favore degli ospiti: 26 a 27.

Sembra ormai tutto finito quando all’ ultimo respiro il Collegium si riversa in attacco con grande orgoglio e, grazie al colpo di genio di Tanzilli –  abile nel borseggiare l’ovale dalle mani di un giocatore avversario –  timbra la meta che chiude il discorso sul  31  a 27.foto 3

E’ stata una sfida bellissima, giocata dalle due squadre a viso aperto e con grande intensità. Siamo la seconda forza del girone e gli unici ad aver disputato tutte le partite in programma dato che i Titani dopo avere giocato contro di noi hanno ritirato la squadra saltando le ultime due trasferte e regalando a Parma 1931 e Pesaro 5 punti ciascuna.

 

foto 1“Man of the match” di oggi  senza ombra di dubbio FILIPPO BURZI, il nostro terza linea centro si è letteralmente caricato in spalla la squadra guidando gli assalti al forte pesarese e chiudendo con 3 mete il suo bottino personale.

Tabellini

COLLEGIUM BOLOGNA RUGBY v. PESARO RUGBY 31 – 27

Sono scesi in campo per l’HERA COLLEGIUM BOLOGNA RUGBY:

15)MINARELLI; 14)CAMPANINI; 13)COSTANTINO; 12)CHIARELLI; 11)TANZILLI; 10)KURTESI; 9)RIZZOLI; 8)BURZI; 7)SETTI; 6)PAGANELLI; 5)MANDRIOLI; 4)ZANNARINI; 3)GUIDETTI; 2)PRITONI; 1)ANTEGHINI; 16)FERRETTI; 18)CEVOLANI; 19)FORASTIERO; 20)REGAZZI; 21)MAGLI; 22)GAMBACORTA; 23)TESTONI

Marcatori:

BURZI (3 mete); TANZILLI, CAMPANINI (una meta a testa); KURTESI (2 trasformazioni), FERRETTI (1 trasformazione)

Andrea Nervuti

Si ringrazia Mauro Anteghini per il resoconto su cui si è sviluppato l’articolo.

Foto di Riccardo Paganelli e Stefano Minarelli