kurtesi e mulè

Under 18 – Weekend grigio per la nostra Franchigia dell’Hera Bologna Collegium

Doppio stop per la nostra franchigia nella categoria under 18 che esce sconfitta rispettivamente da Parma ad Ovest e dal Romagna ad Est.

GIRONE ESTRomagna v. Hera Collegium Bologna 15 – 5

Raggiungere il campo del Romagna e scivolare sul ghiaccio certamente fa uno strano effetto, ma questo era esattamente lo spigoloso clima che ci attendeva in quel di Ravenna: l’apparire dietro le nuvole di un tiepido sole faceva sperare in una svolta ma il terreno di gioco, via via che il gelo allentava la sua morsa, diventava una poltiglia di fango scivolosissimo che rendeva complicato persino il semplice e regolare incedere.

Più che dal meteo però, la partita sarà fatta dalle rispettive panchine corte; entrambe le squadre hanno infatti la rosa molto ridotta.

cordova e ardizzoniIl signor Gargamelli di Pesaro da il fischio di inizio e l’ Hera Collegium Bologna parte forte, si posiziona nella metà campo romagnola giocando diverse fasi in attacco nel tentativo di forzare subito la difesa. Tuttavia è il Romagna a passare in vantaggio: i padroni di casa recuperano  palla grazie ad un fallo di indisciplina e contrattaccano; tre fasi offensive nella porzione di campo bolognese e meta del numero 10, in tuffo a saltare la difesa di Hera Collegium:  5 a 0.

Nonostante la situazione molto difficile sul piano della formazione, i ragazzi di coach Mandrioli non si scoraggiano e si portano in attacco con ancora più efficacia. La pressione è forte e grazie a Pezzoli la Franchigia Emiliana trova il timbro del momentaneo 5 a 5.

Siamo senza dubbio nel momento migliore dell’ Hera Collegium Bologna, che continua ad attaccare alla faccia di un terreno di gioco sempre più insidioso. Tenere in mano il pallone però, è una vera e proprio impresa e le due mischie sono continuamente costrette ad incrociare le teste. Con il Collegium in attacco arriva la beffa: il numero 11 locale è bravissimo prima ad intercettare l’ovale e poi, di corsa, ad involarsi verso i pali bolognesi dopo aver rotto un placcaggio sulla linea mediana. La trasformazione del numero 10 porta il risultato del primo tempo sul 12 a 5.

Nel secondo tempo il gioco si fa frammentato, i ragazzi in campo sono sfiniti, la corsa, sopra questa fanghiglia appiccicosa, è faticosissima e fare due passaggi in fila senza che l’ ovale cada è davvero complicato.

I fischi dell’ arbitro avvicinano il momento della fine, gli attacchi delle due compagini sono sterili ed un episodio, da una parte o dall’ altra potrebbe fare la partita. Così, da un fallo bolognese, il piede del 10 romagnolo piazza la palla fra i pali per il definitivo 15 a 5.

È stata una partita durissima e ha vinto la squadra che ha saputo gestire il problema del campo pesante nel migliore dei modi, quindi complimenti al Romagna.

I nostri ragazzi hanno dimostrato di avere un grandissimo cuore e tutti noi siamo davvero orgogliosi di loro, anche oggi, con tutte le difficoltà affrontate, con due esordienti totali in formazione, hanno dato filo da torcere ad una squadra sicuramente rimaneggiata ma esperta ed orgogliosa.

Bravi, allenatevi duro e non mollate, le soddisfazioni arriveranno sicuramente.

LA FORMAZIONE DI HERA COLLEGIUM BOLOGNA:

15)TESTONI; 14)COSTANTINO; 13)REGAZZI; 12)CORDOVA; 11)TALASSI; 10)KURTESI; 9)TARANTINO; 8)MULE’; 7)CAVALLI; 6)PEZZOLI; 5)ARDIZZONI; 4)GAMBACORTA; 3)PRIOLA; 2)FORASTIERO; 1)RESCA; 16)MINELLI.

MARCATORE: PEZZOLI 1 META

ALL. MANDRIOLI

GIRONE OVEST –  Rugby Parma v. Hera Collegium Bologna  38-0

Sul campo del Rugby Parma di via Lago Verde si disputa la sesta ed ultima giornata del girone di andata del campionato regionale ovest under 18.
Agli ordini del sig. Covati di Piacenza, si parte in barba al cielo plumbeo e ad un termometro vicino allo “zero”.
Inizio di partita con  le squadre che si fronteggiano soprattutto a centrocampo. Leggero predominio territoriale della Franchigia, ma al tredicesimo minuto del primo tempo sono i parmensi a bucare centralmente la difesa bolognese segnando così la prima meta.
La risposta sterile della Franchigia non impensierisce i ducali, che insaccano addirittura la seconda meta esattamente dieci minuti dopo.
Il Collegium tenta di riportarsi in partita ma la difesa avversaria, estremamente aggressiva, riconquista la palla e sul finire del primo tempo segna persino la sua terza meta.
Risultato parziale 19 a 0 per i padroni di casa.
Di fatto la partita finisce qui.
La Franchigia ritorna in campo svuotata di tutte le proprie energie mentali.
Al primo minuto subisce la quarta meta, al decimo la quinta e dopo tre minuti la sesta.
Il risultato finale di 38 a 0 è ampiamente esplicativo di quanto accaduto in campo.
La compagine in maglia giallo blu si è dimostrata molto più veloce ed aggressiva dei felsinei, meritando ampiamente la consistente vittoria. A parziale giustificazione del Collegium, le tante assenze per motivi vari che hanno obbligato Zanini ad una formazione rimaneggiata, con anche alcuni giocatori in ruoli diversi da quelli abituali.

Sono scesi in campo:
15)Minarelli; 14)Campanini (sostituito da Papi); 13)Rizzoli; 12)Chiarelli; 11)Tanzilli (sostituito da Magli); 10)Ferretti; 9)Cevolani; 8)Pritoni; 7)Carassiti; 6)Guidetti; 5)Mandrioli; 4)Zannarini; 3)Micheler; 2)Anteghini; 1)Paganelli

Si ringraziano Mauro Anteghini e Giuliano Pritori per la base su cui si sono sviluppato gli articoli.

Foto di Silvia Pondrelli e Fabio Tarantino