Serie B – Bologna corsaro a domicilio del Patavium

Vittoria sofferta ma meritata per i ragazzi di Marshallsay – Vedrani che, a Rubano in provincia di Padova, battono i padroni di casa del Patavium per 10 a 17 e recuperano terreno nei confronti dell’apripista Villorba.

La partita. Sotto la direzione del fischietto milanese Vidackovic, la sfida comincia con i veneti più abili nel gioco al piede e gli emiliani che rispondono con contrattacchi palla in mano.

Al 7° minuto, da un raggruppamento avanzante, Gambelunghe sblocca l’incontro schiacciando l’ovale oltre l’ultima linea. Giannuli trasforma e l’Emilbanca si porta subito avanti di 7 punti. Dopo una serie di batti e ribatti, la reazione dei padroni di casa si concretizza al 22’, quando una punizione ben indirizzata porta il tabellone sul 3 a 7. Poco prima dello scadere di frazione, da una touche, il gioco si apre verso i centri e Soavi in percussione viene fermato a pochi centimetri dalla meta: Gambelunghe giunge in sostegno firmando la sua doppietta personale. Il destro di Giannuli è preciso e manda le due squadre al riposo sul 3 a 14.

Nella ripresa, il Patavium spinge sull’acceleratore ma non concretizza. Il Bologna invece, attorno al 60°, allunga ancora grazie al calcio di punizione firmato da Giannuli fischiato dopo un fuorigioco.

Sul 3 a 17 i tecnici rossoblù optano per una serie di sostituzioni: entra Micheler per l’ottimo Emilio Macchione e Ateai per lo sfinito Gambelunghe.

Al 65°, esce anche Giannuli per far posto a Martino Neri (debutto stagionale per lui). Sul campo, martoriato dalle pesanti piogge, il Patavium getta il cuore oltre l’ostacolo per tentare la rimonta e, a 10 minuti dal termine, trova la “meta della speranza” sugli sviluppi di un raggruppamento. La “conversion” è precisa e la partita torna in bilico.

Nel finale, dentro anche De Napoli per Signora. La trincea dell’Emilbanca, in qualche modo regge all’urto conclusivo prodotto dai padroni di casa e torna sotto le Due Torri con quattro punti in tasca.

Onore delle armi al Patavium, formazione giovane e dal grande potenziale.

Del 1928 – oltre al risultato- va sottolineata la grande compattezza mostrata in mischia.

Ora sguardo rivolto al “derby” emiliano-romagnolo in programma domenica prossima alle 14:30 contro Ferrara.

Man of the match: premiato dai dirigenti locali, il giovane rossoblù Giovanni Visentin.

Tabellini

Patavium v. Bologna 1928 10-17

(punti in classifica 1-4)

Bologna 1928: Gleave, Zambrella, Soavi, Giannuli (65’Neri), Signora (74’ De Napoli), Bottone, Sergi, Gambelunghe (60’ Ataei), Schiavone, Visentin, Cesari, Macchione Fr., Macchione Em.(60’ Micheler), Anteghini, Fadanelli.

A disp. Campestri, Crescenzo, Rizzoli.

All. Marshallsay – Vedrani

Marcatori: 7’ Gambelunghe + tr. Giannuli, 39’ Gambelunghe + tr. Giannuli, 60’ cdp Giannuli.