Serie B – Buonissima la prima per l’Emilbanca Bologna!

Sotto un sole primaverile, l’Emilbanca Bologna 1928 s’impone per 41 a 3 contro la neo retrocessa Brescia e comincia nel migliore dei modi il campionato 2019 -20.

Vantaggio Brescia poi dominio rossoblù. Il primo acuto davanti ad un “Bonori” praticamente sold out è però dei lombardi, che si portano avanti con un piazzato di Piscitelli dalla lunga distanza. L’ovale, ben indirizzato, tocca la traversa prima d’infilarsi in porta. 0-3.

La controreazione bolognese è però praticamente immediata: Giannuli al piede fa tre pari dopo una manciata di secondi poi, Zambrella, approfitta della leggibile trasmissione dei trequarti biancazzurri per borseggiare la palla ed infilarsi in meta. Giannuli arrotonda dalla piazzola e si va sul 10 a 3.

Il vantaggio galvanizza i rossoblù, che premono sull’acceleratore congelando il punteggio prima dell’intervallo. Al 31’, Soavi sfonda centralmente la diga bresciana e scava il solco sul tabellone. Giannuli non fallisce dalla piazzola e porta i suoi sul 17 a 3. Al 40’,tocca all’ala Signora schiacciare oltre l’ultima linea dopo un paio di touche giocate sul versante sinistro d’attacco. Anche questa volta, il piede di Giannuli è preciso e si va al riposo sul 24 a 3.

Ripresa con bonus. Nella seconda frazione, l’Emilbanca mette definitivamente la freccia, intascandosi il bonus e ricevendo tanti applausi dal pubblico di casa. Al 53’, dopo una manovra avvolgente, Giannuli timbra la quarta meta trovando un varco sul binario destro. Lui stesso trasforma e lo score si dilata ormai irreparabilmente per Brescia sul 31 a 3.

Ad obiettivo raggiunto, Paul Marshallsay opta per una folta girandola di sostituzioni. Entrano nello stesso momento De Napoli, Bernabò, Crescenzo, Ataei e Macchione rispettivamente per Signora, Sergi, Gambelunghe, Schiavone e Micheler e l’ultima mezz’ora si trasforma in puro divertimento.

Tra il 66’ e il 70’, Soavi buca per altre volte la retroguardia ospite, realizzando così una tripletta personale e regolando il tabellone sul 41 a 3.

Da segnalare, in mezzo fra le due marcature, una furente sgroppata di Vito Andrea De Napoli fermato a pochi centimetri dal bersaglio grosso dopo una progressione di oltre 50 metri palla in mano. Peccato.

A fine partita, si respira aria di soddisfazione tra lo staff tecnico per un successo ottenuto attraverso una prestazione di grande spessore.

Ovviamente è solo l’inizio, ma la strada sembra essere quella giusta.

Maglietta UNESCO. Il prossimo appuntamento è fissato – nuovamente al “Bonori” – per domenica 27 ottobre quando, squadra Cadetta (contro Noceto alle 12:30) e prima squadra (contro Mirano alle 14,30), scenderanno in campo con la maglietta celebrativa a sostengo della candidatura dei portici bolognesi come patrimonio dell’umanità protetto dall’UNESCO.



Tabellini

Emilbanca Bologna 1928 v. Junior Rugby Brescia 41-3

(punti in classifica: 5-0)



Emilbanca Bologna 1928: Gleave, Zambrella, Soavi, Giannuli, Signora (53’ De Napoli), Bottone, Sergi(53’ Bernabò), Gambelunghe(53’ Crescenzo), Schiavone (53’ Ataei), Visentin, Cesari, Macchione Fr., Micheler (53’ Macchione Em.), Anteghini (20’ Capestri), Fadanelli (70’ Micheler).

A disp. Rizzoli

All. Marshallsay – Vedrani

Marcatori:11’ Giannuli cdp, 23’ Zambrella + tr. Giannuli, 31’ Soavi + tr. Giannuli, 40’ Signora + tr. Giannuli, 53’ Giannuli + tr. Giannuli, 66’ Soavi, 70’ Soavi.

Foto di Cesare Cosentino