Serie B – L’Emilbanca perde il derby e si allontana dal 2° posto

Nonostante una giornata tipicamente autunnale, al nostro arrivo in quel di Ferrara troviamo uno splendido centro sportivo con un campo di gioco davvero all’altezza, di grandi dimensioni e dal fondo erboso perfetto.

La sfida ha sicuramente un peso specifico differente per le contendenti: i padroni di casa si giocano la prima di una serie di “finali” per la zona tranquilla della classifica, mentre i felsinei cercano di raggiungere un secondo posto dal valore esclusivamente morale. Particolarmente rimaneggiata, la formazione rossoblù si presenta con 20 atleti a foglio gara e con diversi infortunati a far da spettatori sul tetto/tribuna dell’impianto.

Dopo le consuete procedure burocratiche, si parte in perfetto orario agli ordini della Sig.ra Maria Ausilia Paparo.

La partita. Già nell’azione conseguente al calcio di inizio, Ferrara conquista una punizione da posizione invitante: il tentativo di calcio finisce fuori ma le prime spie rosse cominciano ad accendersi.

I minuti iniziali si confermano complicati per i nostri colori ed anche oggi si susseguono una serie di inusuali imprecisioni. Tanto che, già al 13°, l’ottimo Bondoni realizza i primi 3 punti dalla piazzola e dopo soli 2 minuti è ancora lui a resistere a ben 3 avversari depositando direttamente in prima fase l’ovale vicino alla bandierina. Trasformazione precisa e 10 a 0 che eccita il tifo locale.

Bologna non si scompone e reagisce: al 19° segna Fadanelli e Giannuli trasforma. Dopo pochi minuti, Alberghini schiaccia in bandierina per il sorpasso che riequilibra i valori in campo.

All’intervallo, scambio di pareri tecnici (assolutamente pacati) con l’arbitro sulla gestione delle prime linee.

Montagne russe nella ripresa. Pronti-via, bella percussione delle terze linee rossoblù. Schiavone e Francesco Macchione seminano il panico nella difesa fino ai 22 metri avversari dove, in caduta per il placcaggio subito, Macchione “presenta” l’ovale a capitan Sergi che deve solo correre indisturbato per una decina di metri infilandosi tra i pali. Giannuli non sbaglia e siamo sul 10 a 19.

Guatelli rileva uno stoico Fadanelli ed il Bologna spinge sull’acceleratore creando ancora molto. A metà della seconda frazione, tocca ad Emilio Macchione portare l’ovale oltre l’ultima linea; grazie al conseguente calcio di Giannuli si arriva al massimo vantaggio bolognese: 10-26 al 61°.

Sandri entra al posto del provato Emilio Macchione in prima linea, Ferrara prova a risollevarsi e nell’atto di frenarne l’assalto, Francesco Macchione incappa in un placcaggio irregolare che gli costa il cartellino giallo. I padroni di casa sentono l’odore del sangue e ci credono; sospinti della superiorità numerica segnano ancora al largo con lo scatenato Bondoni che, immediatamente dopo, infila anche la trasformazione per il 17-26.

Si rivoluziona la linea dei ¾ felsinei, fuori capitan Sergi con Rizzoli che entra ala, Neri passa centro e Piazza a numero 9.

Continuano le interpretazioni dubbie sull’operato delle prime linee e l’Emilbanca stenta nella conquista dell’ovale. Ferrara prova il forcing finale per ottenere almeno il punto bonus e sempre nei 10 minuti di superiorità numerica – con una rolling moul – segna la meta che riapre la contesa. Il solito Bodoni trasforma, portando il tabellone sul 24-26.

Gli estensi, a questo punto galvanizzati dal punteggio, cercano di stare nella metà campo felsinea in cerca di una punizione che sarebbe la beffa della giornata. Puntualmente, da posizione davvero facile, viene decretato un fallo alla difesa. Ancora Bondoni (per lui ben 22 punti oggi) centra i pali per la segnatura decisiva e conclusiva.

Festa grande per i padroni di casa che sicuramente hanno meritato la vittoria. Molto rammarico invece nelle file rossoblù, che tornano sotto le Due Torri con l’amaro in bocca per l’occasione persa.

Ora pausa Pasquale con l’obbiettivo di ricaricare le energie, recuperare qualche infortunato e presentarsi al meglio per gli ultimi impegni di campionato, con un occhio alle prospettive future in vista del prossimo campionato.

Tabellini

CUS Ferrara v. Bologna 1928 27-26

(punti in classifica 4-2)

Bologna 1928: Alberghini, Zambrella, Giannuli, Piazza, Neri, Bottone, Sergi(67’Rizzoli), Anteghini, Schiavone, Macchione F., Gambacorta, Fadanelli(56’ Guatelli), Macchione E.(61’ Sandri), Guandalini, Micheler.

Marcatori: 19’ Fadanelli tr Giannuli, 28’ Alberghini, 41’ Sergi tr Giannuli, 61’ Macchione tr Giannuli.

Resoconto Claudio Soavi