Serie B – L’Emilbanca supera l’orgogliosa Florentia e rosicchia qualche punto al gruppetto di testa …

Ci mette più del previsto l’Emilbanca Bologna per avere la meglio sull’orgogliosissima compagine toscana, salita nel capoluogo felsineo con tutta l’intenzione di vendere cara la pelle. Missione comunque riuscita a metà per i ragazzi in livrea viola, perché il 35 a 15 finale garantisce ai rossoblù l’intera posta in palio (come largamente pronosticato alla vigilia) mentre agli ospiti zero punti in classifica e tante pacche sulle spalle per la grande prestazione offerta.

La partita.  Sotto all’ormai classico diluvio fine settimanale di aprile, Sergi sblocca l’equilibrio dalla piazzola già al terzo minuto: palla in mezzo ai pali e 3 a 0 per l’Emilbanca. I fiorentini però non sono in gita premio e replicano attorno al decimo con una meta segnata sul binario di destra e poi trasformata dall’educatissimo mancino del numero 10 Dario Valente. Qualche istante dopo, Sergi insacca ancora dalla piazzola ed il copione sembra ripetersi nuovamente. La meta gigliata stavolta è sull’altra corsia e non è trasformata dal sinistro di Valente, che tuttavia si rifarà al 30esimo con il piazzato del momentaneo 6 a 15.

Al 37° l’equilibrio si rompe: il signor Filippo Russo estrae un giallo sotto al naso dell’ala sinistra Simone Fasano e con la superiorità numerica in tasca, Bologna sente l’odore del sangue. A pochi spicci dall’intervallo, Gambelunghe  sfonda centralmente la trincea ospite e Sergi trasforma per il 13 a 15 con cui si va al riposo.

Nella ripresa, l’uno – due a freddo firmato da Vito De Napoli spezza il morale al club del granducato che nel giro di 10 minuti si vede prima agganciato e poi superato sul 23 a 15.

index3Al 54°, Sergi trova il giusto pertugio fra le maglie gigliate per schiacciare l’ovale oltre l’ultima linea regalando ai compagni il punto di bonus offensivo. Lui stesso converte e, sul 30 a 15, il match praticamente si conclude con mezz’ora di anticipo. Prima del fischio finale però, c’è tempo anche per la bella segnatura firmata da Martino Neri dopo una notevole manovra alla mano partita dal fronte d’attacco opposto, per un 35 a 15 che quantomeno giustifica le quasi due ore passate sotto l’acqua.

La prossima settimana si va a Livorno (che ieri ha perso in Romagna 23 a 5) e sarà necessario borseggiare l’intero bottino per tenere in vita qualche flebile speranza di rimonta play off …

Forza ragazzi!

Tabellini

Emilbanca rugby Bologna 1928 v. Florentia  35-15

(p.t. 13-15. Punti in classifica 5-0)

Formazione Bologna: Soavi, De Napoli (77’ Scorzoni), Neri, Alberghini, Bernabò (69’ Capone), Giannuli, Sergi, Gambelunghe, Schiavone, Macchione Fr. (63’ Tosatto),  Gambacorta (54′ Mazzini), Cesari, Macchione Em. (37’ Fadanelli), Anteghini (61’ Guandalini), Sandri (69’ Macchione Em; rientrato).

A disp: Ferretti

Formazione Florentia: Bini, Fasano, Ballerini,Colangeli, Fei, Valente, Ferrara, Gatta, Baggiani, Zonta, Rialti, Goretti, Ciaramelletti, Guidotti, Vicerdini.

A disp: Prestifilippo,Lunardi, Palandri, Borgianni, Stefanini.

Marcatori: 3’ Sergi c.p; 13’ Sergi c.p; 38’ meta Gambelunghe, tr Sergi, 44’ – 48’ mete De Martino; 54’ Sergi, tr Sergi; 74’ meta Neri.

Andrea Nervuti

Foto di Ghislaine Giuliani