Serie B: Livorno Rugby vs EmilBanca Rugby Bologna 1928, 6-31

Trasferta insidiosa quella che si è trovata ad affrontare EmilBanca Rugby Bologna 1928 che, al Campo Montano di Livorno, ha incontrato una squadra ben messa in campo e determinata a far punti per mantenere a distanza la zona bassa della classifica. Si parte con Livorno arrembante ed EmilBanca poco lucida, tanto da meritare diverse punizioni contro, la prima delle quali indirizzata verso i pali viene fallita ma, subito dopo (già al 4° minuto), i pali vengono centrati dal preciso piede di Rolla, numero 10 di casa, che porta sul 3-0 il risultato.
Conseguenza dei ripetuti falli, il cartellino giallo all’incolpevole Smith, che ha però l’effetto di svegliare i rossoblu che nulla rischiano nel periodo di inferiorità numerica e, poco dopo il rientro, siglano con un’azione insistita della mischia che impegna diversi avversari per poi servire al largo Soavi che batte la difesa e segna la prima meta: Bottone oggi molto preciso trasforma e dopo 3 minuti piazza una punizione per il 3-10. Il tempo di una ulteriore segnatura di Rolla su piazzato e si va al riposo sul 6-10.
Ogier poco soddisfatto della prestazione dei suoi atleti impartisce istruzioni ed iniziano gli avvicendamenti, entrano Tosatto e poco dopo Cimardi, la mischia prende il sopravvento ed al 47°, su mischia ai 5 mt. avversari, i rossoblu spingono fino oltre la linea e Vedrani schiaccia in meta. Bottone trasforma.
Dopo alcuni minuti il Livorno esaurisce i giocatori che possono giocare in prima linea e si continua con le mischie no contest e pur non potendo sfruttare la supremazia nelle fasi statiche, Bologna costringe gli avversari nella propria metà campo fino alla segnatura di Sergi, al 65°, e poco dopo di Bastianelli che si invola al largo per andare a schiacciare al centro dei pali, entrambe le mete trasformate da Bottone.
Entrano intanto in campo tutti i componenti della panchina che mantengono alto il ritmo di gioco.
Segue l’assalto finale di Livorno che vuole ad ogni costo segnare la meta della bandiera, ma pur con un ottimo Armani che cerca di battere la difesa felsinea, la partita termina con il risultato di 6-31 permettendo ad EmilBanca di mantenere la vetta della classifica in coabitazione con il Cus Perugia.
Man of the match di giornata il Capitano Massimo Sandri che, nonostante il lutto che lo ha visto perdere il padre Giancarlo il giorno prima (ragione per cui si è osservato un minuto di silenzio ed i compagni di squadra sono scesi in campo con il lutto al braccio), non ha voluto far mancare il suo apporto di guida in campo.
Tabellini
EmilBanca Rugby Bologna 1928:
Soavi, Bastianelli, Smith, Neri, Signora, Bottone, Sergi, Vedrani, Fr. Macchione, Crescenzo, Mazzini, Gambacorta, Mannucci, Sangiorgi, Sandri,
Entrati in corso di patita : Barbolini, Tosatto, Cimardi, Ferretti, Ragaglia, Bernabò, Bandieri.
All. Gianluca Ogier
LivornoRugby:
Canepa, Chiesa, Armani, Righetti, Fabbri, Rolla, Contini, Giglioli, Iegre, Gragnani, Bertini, Masiero, Bufalini, Sforzi, Ciapparelli.
A disp.: Tichetti, Santi, Marmugi, Marconi, Cristiglio, Mazzocca, Cafaro.
All. Igli Borsato