Serie C1, Poule promozione – Highlanders Formigine v. Bologna 1928 Cadetta 45-29

La cadetta bolognese sfida, per la quarta volta in questa stagione, gli Highlanders guidati da coach Rubbi, ex allenatore della scorsa stagione.

I giallo neri padroni di casa, sono una bella squadra e nei precedenti incontri stagionali abbiamo centrato una vittoria, subendo però due sconfitte.

La partita. Il piacentino Birleanu è l’arbitro odierno e, sotto un sole decisamente anomalo per il periodo, comincia la sfida. Il Formigine parte fortissimo ed il primo tempo scivola via con i nostri a soffrire le incursioni della mischia modenese che, nella prima frazione, fa il buono ed il cattivo tempo. Alla fine dei 40 minuti, si conteranno ben 5 mete tutte trasformate dal numero 15, per un parziale di 35 a 0. Di queste 5 realizzazioni, ben 3 arrivano da uomini di mischia come limpido certificato di supremazia.

Dopo la pausa, i padroni di casa entrano in campo con il morale un po’ troppo scanzonato ed il nostro Vito De Napoli toglie lo 0 dal segnapunti schiacciando la prima meta a tinte rossoblù.

Molto meglio il Bologna 1928 in questo secondo tempo, i ragazzi giocano più sciolti e la prestazione cambia notevolmente. Anche se i padroni di casa trovano con il numero 12 la meta del 40 a 5 , grazie ad una distrazione bolognese.

Ancora Bologna in avanti, Scorzoni varca la linea di meta sfondando la diga dei padroni di casa: 40 a 10.

Un’ altra amnesia difensiva, consente nuovamente al numero 12 degli Highlanders di segnare il momentaneo 45 a 10 sul lato sinistro.

Dopo il secondo “water break” dell’incontro, i ragazzi del Bologna hanno un moto di orgoglio e costringono i padroni di casa nella loro metà campo, cosa che destabilizza la squadra di casa, rendendola molto indisciplinata e fallosa. Proprio a causa di una serie di placcaggi pericolosi, sul finire di partita, spuntano ben due cartellini gialli in successione.

Con Formigine in inferiorità numerica, arrivano tre mete bolognesi: due di Vito Di Napoli e una di Amedeo Giacalone, con due trasformazioni di Lorenzo Ferretti per il 45 a 29 conclusivo.

Purtroppo la panchina cortissima (soprattutto per quanto riguarda il pacchetto di mischia) abbinata ad una partenza sottotono dei nostri, ha contribuito a rendere più semplice del previsto il compito degli Highlanders.

Nota positiva, la convocazione di tre ragazzi provenienti dalla under 18 nati nel 2000: Niccolò Regazzi, Franco Chiarelli e Lorenzo Anteghini.

Tabellini

Highlanders Formigine vs Bologna 1928 Cadetta 45 – 29

Bologna 1928: 15) DE NAPOLI; 14)BELLO; 13)CHIARELLI; 12)GIACALONE; 11)DI IORIO; 10)FERRETTI; 9)SCORZONI; 8)FEMIANO; 7)ANTEGHINI; 6)MENGOLI; 5)MAZZINI; 4)GIAMPIETRO; 3)SANTI; 2)BALDAZZI; 1)BADIALI; 21)REGAZZI; 22)RINALDI

Marcatori: DI NAPOLI 3 Mete; SCORZONI, GIACALONE 1 Meta ; FERRETTI 2 Trasf.

Resoconto di Mauro Anteghini

Foto Mirco Regazzi