Torri Solare sostiene il Bologna Rugby

Azienda giovane e innovativa dalle solidi radici, Torri Solare fa parte dello storico Gruppo Torri, attivo fin dal 1961 a Brescia nella lavorazione dei metalli e oggi uno dei principali marchi italiani di pannelli fotovoltaici.
Innovazione, cura dei dettagli e qualità artigianale sono i punti di forza di Torri Solare, che dal 2007 si è progressivamente affermata nel mercato dei pannelli fotovoltaici e oggi è in grado di produrne fino a 80.000 l’anno.
Una produzione di qualità, nel rispetto dell’ambiente e delle persone, che col fotovoltaico punta con sincera e concreta energia alle rinnovabili per arrivare alle emissioni zero.
Protagonista di questa Azienda è Michele Torri, che nel 2007, a soli 19 anni, la fondò con il padre Giulio – come start-up della “Torri” – e che dal 2014 ne è il presidente.
Torri Solare è un’azienda eco-sostenibile, produce ecologici pannelli fotovoltaici e da anni ha un sistema di gestione ambientale certificato. Scelte coraggiose in un comprensorio storicamente caratterizzato dalla lavorazione dei metalli non certo a impatto zero. Come ci siete arrivati?
Si tratta innanzitutto di consapevolezza e sensibilità. Sentimenti che sono diventati una start-up e poi un vero e proprio business grazie all’innovazione tecnologica delle rinnovabili . Il passato ha portato benessere ma non è più sostenibile. Penso ai cambiamenti climatici, all’aumento delle emissioni di CO2, la plastica nei mari. Non possiamo più disinteressarci di quello che accade nel mondo e di quello che nel nostro piccolo possiamo fare per non pesare su queste conseguenze. Dobbiamo sforzarci di pensare globale e agire locale per il nostro bene e per il bene del pianeta. Chi sceglie di installare un impianto fotovoltaico compie una scelta etica e non solo economica. Come azienda selezioniamo solo materia prima eco-sostenibile, aderiamo a consorzi seri e realmente operativi nella filiera del riciclo, e un rigido sistema di gestione ambientale certificato garantisce la nostra etica di impresa e il nostro interesse per il rispetto dell’ambiente e delle persone che ci circondano.
In passato, per fare profitti, ci si concentrava solo sui numeri, sulla quantità: un vantaggio che poteva funzionare per un breve periodo, ma in prospettiva sono sempre i valori a resistere e a creare il vero benessere. Abbiamo l’opportunità di smettere di utilizzare risorse esauribili grazie alle nuove tecnologie rinnovabili.
Migliorarsi e restare competitivi sul mercato per noi è cercare i materiali di miglior qualità e resistenza, accorciare i tempi produttivi, lavorare in modo integrato. Se accorci la catena produttiva risparmi e dai un servizio migliore.
Quanto contano in questo innovazione e nuove tecnologie?
Sono importanti, ma non ci siamo arrivati così, decidendo a tavolino. Ci siamo arrivati per step, senza forzare, comprendendo il mercato. Spesso affermo che siamo per l’Innovazione tangibile. L’innovazione deve vedersi ogni giorno, trasformarsi in prodotti reali, in servizi. Investiamo tanto in ricerca e sviluppo (collaboriamo con l’Università di Brescia) e realizziamo sempre più prodotti custom, personalizzati.
Siamo artigiani del fotovoltaico (nonostante una produzione annua di tutto rispetto, NdR) sia per come realizziamo i prodotti, sia per lo stretto rapporto che abbiamo con gli artigiani, i professionisti del settore, che ascoltiamo e coi quali siamo in stretto contatto. Per noi l’attenzione all’esigenza dei singoli e al territorio è fondamentale.
Perché avete deciso di sostenere il Bologna rugby?
Amo lo sport, che per me è una ragione di vita. Sono un ultra maratoneta, pratico il triathlon, la corsa in montagna. Mi piacciono gli sport di fatica, duri, ma che diano gioia, divertimento, che facciano sentire bene il corpo e la mente.
Il rugby mi ha sempre affascinato: serve forza, determinazione, impegno, ma è allo stesso tempo svago e divertimento. Penso al terzo tempo, all’amicizia che lega i rugbisti.

E poi mi piace la storia del Bologna Rugby: società sportiva antichissima che ha saputo cambiare, rigenerarsi, con obiettivi su di un arco temporale lungo. In questo vedo un po’ il percorso di “Torri Solare”. In cinquant’anni di storia siamo cresciuti, cambiati, migliorando sempre più i nostri prodotti e inventandone di nuovi, seguendo sì le esigenze di mercato ma anche cercando di dare un proprio contributo al benessere delle persone e dell’ambiente. La scelta delle energie rinnovabili e dello sviluppo sostenibile non è solo imprenditoriale: una scelta etica.
Sono contento di associare i valori del rugby alla mia azienda. Il miglior marketing possibile.