U18: HERA COLLEGIUM BOLOGNA 1928 vs CUS FERRARA 48-12

UNA BUONA RIPARTENZA PER L’HERA COLLEGIUM BOLOGNA

La terza di andata ci vede opposti al CUS Ferrara, siamo curiosi di misurare il livello di crescita degli amici ferraresi, dopo il ritorno nella categoria della scorsa stagione, ma ancora di più siamo bisognosi di un risultato positivo, dopo la battuta d’ arresto contro il Forlì di domenica scorsa.

Così in una domenica calda di scirocco e umida di pioggia, siamo in campo vogliosi di giocare, oltretutto abbiamo sugli spalti il pubblico delle grandi occasioni, la tribuna è affollata di genitori e simpatizzanti, attirati anche dal supermatch del pomeriggio, che vedrà la seniores affrontare il CUS Padova.

La novità di questa domenica è che, finalmente, vedremo una Under 18 praticamente al completo, con il ritorno di Micheler e Rizzoli chiamati, nelle scorse domeniche, dalla società a dare sostegno alla seniores.

Il signor Fabbri di Rimini, arbitro della partita, invita le squadre a schierarsi e si comincia a giocare: dopo una prima parte di partita di studio, la mischia del Collegium rompe l’equilibrio, conquista palla ai 5 metri dalla linea di meta ferrarese e segna la meta con Micheler, 5 a 0.

Questa prima meta, ha il merito di dare sicurezza alla compagine rossoblù, così sull’ onda dell’ entusiasmo, Rizzoli salta la difesa con un calcetto che viene raccolto da Anteghini, il quale schiaccia l’ ovale oltre la riga: il piede di Galuppi porta il parziale sul 12 a 0.

Ma Ferrara non ci sta e si mette a giocare con i suoi atleti migliori: arriva così la meta del numero 17, trasformata dal 15, complice un momento di flessione nella difesa bolognese.

Verso la fine del primo tempo, l’ episodio che fiacca la resistenza ferrarese: forcing in attacco dei bianconeri che vanno in penetrazione sino ai 22 rossoblu; in uscita da una ruck, passaggio al largo che però viene intercettato da Luca Testoni con bella scelta di tempo, 60 metri di corsa e meta in mezzo ai pali, trasformata dall’ ottimo Galuppi per il 19 a 7. Un bellissima intuizione di Luca, da rugbista di qualità.

 

C’è ancora tempo per le emozioni: da una touche ai 5 metri dalla meta ferrarese, la palla arriva a Rizzoli che, lancia l’ ottimo Galuppi in meta; la seguente trasformazione, al piede del medesimo, permette di chiudere il primo tempo con il punteggio di 26 a 7.

Il secondo tempo comincia con il Bologna che va in inferiorità numerica, dopo alcuni richiami dell’ arbitro al capitano bolognese Testoni, per avvisarlo di tenere i suoi compagni più disciplinati, è Anteghini a prendere il cartellino giallo, per l’ennesimo fuorigioco, i ferraresi approfittano della temporanea superiorità numerica, segnando ancora con il numero 15: il punteggio va sul 26 a 12.

Ancora la mischia bolognese sugli scudi, la palla arriva a Rizzoli che entra in area di meta, ma viene tenuto alto dalla difesa ferrarese; dalla successiva mischia chiusa, arriva la palla a Chiarelli che, segna ancora, Galuppi al piede per il 33 a 12.

Ferrara è domata, nei minuti finali tre mete in fotocopia sull’ out sinistro, la prima di Cavalli, lanciato molto bene a sostegno di Testoni, riceve palla e segna. Poi due mete di Chiarelli, la seconda spettacolare, raccogliendo in corsa la palla, da un bel calcio di Rizzoli a scavalcare lo schieramento difensivo.

Il punteggio finale di 48 a 12 è il segno di come sia andata la partita, con Collegium Bologna a fare del possesso e del gioco veloce dei trequarti la caratteristica vincente; i ferraresi hanno disputato una bella partita, finché i loro uomini migliori li hanno sostenuti, poi con il passare dei minuti e i susseguirsi delle segnature bolognesi, hanno finito per cedere, comunque una bella prestazione per la squadra del CUS Ferrara.

Man of the Match: oggi il riconoscimento va al tallonatore Riccardo Galuppi, classe 2002 esordiente quindi nella categoria, un tallonatore atipico che calcia come una apertura, corre come un trequarti, buone mani e buona testa, facile pensare che questo giovane farà strada.

Ora abbiamo quasi un mese di pausa, per migliorare quegli aspetti in cui abbiamo fatto più fatica e per permettere agli infortunati di riprendersi e ritornare a disposizione. Si tornerà in campo il 25 novembre a Ravenna, la nostra franchigia opposta a quella del Romagna, un impegno importante per la nostra squadra.

Formazione: Cappi, Covili T. Chiarelli, Testoni, Covili F., Rizzoli, Elia, Anteghini, Radu, Pezzoli, Ardizzoni, Priola, Micheler, Paganelli, Galuppi; Signorile, Regazzi, Casini, Moiin, Cavalli

Marcatori: : Micheler (1m), Testoni (1m), Galuppi (1m, 4 tr), Cavalli (1m), Chiarelli (3m)

Articolo di Mauro Anteghini, foto di Silvia Pondrelli, Mirco Regazzi e Riccardo Paganelli