UNDER 18, Girone Consolazione – Modena v. Collegium Bologna 24 – 21

In questo scorcio di primavera fresco e piovoso, comincia l’ ultima fase della stagione con la prima partita del girone consolazione.

Siamo nello splendido impianto “Collegarola” di Modena e alle 18 si comincia a giocare agli ordini del signor Sammarini di Rimini. La pioggia degli ultimi giorni ci dà una tregua lasciando il terreno di gioco in perfette condizioni per il rugby: morbido ma non lento.

L’arbitro fischia l’inizio e le due squadre incrociano le armi. Si staziona nella zona di centrocampo e si gioca a conquistare il terreno palmo a palmo, ruck dopo ruck, in una gara che – senza un colpo di scena – difficilmente verrebbe sbloccata dal suo naturale equilibrio.

Passano una decina di minuti e arriva il primo sussulto del match: da una ruck dentro i 22 metri bolognesi, il numero 9 modenese trova il varco nella nostra difesa e segna la meta che sblocca l’incontro. Il piede del numero 15 porta il punteggio sul 7 a 0 in favore  dei padroni di casa.

Nel tentativo di forzare la ruck precedente, Anteghini viene toccato duro e deve lasciare il campo. Tocca a Priola presentarsi in campo dopo oltre un mese di assenza dagli allenamenti a causa di un infortunio; non è in perfette condizioni, ma è un generoso e si butta nella battaglia come se niente fosse.

La condizione fisica non sarà il massimo, ma la voglia di giocare fa molto e così, dopo pochi minuti dall’ingesso in campo, proprio lui scardina la difesa modenese e segna la meta. Galuppi, infila una non facile trasformazione e pareggia i conti 7 a 7.

Ancora Bologna in avanti. Il solito Priola calcia un pallone in profondità che non viene trattenuto all’ interno dell’ area di meta dalla difesa di casa e ne approfitta  Testoni per schiacciare l’ovale e segnare la meta del vantaggio bolognese. Il piedone di Galuppi arrotonda il tabellone sul 7 a 14.

Modena non ci sta e si riporta in attacco. Da una touche ai 5 metri dalla meta bolognese, parte un carretto che arriva oltre la linea, varcata palla in mano dal numero 5. La trasformazione non va: 12 a 14.

È una partita durissima, giocata punto a punto. Alla fine del primo tempo, il Collegium schiaccia sull’ acceleratore: Modena va in ansia e commette diversi falli. Priola sfonda nuovamente la diga modenese e segna la terza meta della sua squadra. Ancora Galuppi non sbaglia e si va sul 12 a 21.

La prima frazione si chiude con il Collegium in vantaggio di nove lunghezze.

All’inizio della ripresa, l’indisciplina modenese porta il signor Sammarini a sanzionare il numero 3 con il cartellino giallo.

Nonostante l’inferiorità numerica il Modena però non molla, anzi, regge bene l’urto degli attacchi avversari, concedendo solo qualche infrazione. Una punizione ai 20 metri da posizione centrale, viene tentata al piede da Galuppi; la tensione per questa responsabilità è enorme e succede l’imprevisto: il “Gallo” fallisce la ghiotta opportunità.

Ristabilita la parità, Modena risponde bucando ancora  la nostra retroguardia: il 15 piazza e la partita si riapre sul 19 a 21.

Siamo in affanno e la contesa si chiude con la meta del numero 20 modenese che chiude l’incontro sul 24 a 21 in favore dei padroni di casa.

Peccato, ci è mancato davvero poco, bisognerà lavorare duramente in allenamento e trarre insegnamento da questa partita.

Note positive di questa sfida: il rientro di Petracca, infortunatosi a Faenza ad Ottobre. Il rientro di Priola, che nonostante un piede in disordine fa una gran partita, segna due mete e tanto altro. Citazione anche per i nuovi giocatori come Caldarone (che purtroppo oggi non è entrato per un problema fisico) e Venuti che mostrano una gran voglia di imparare.



Collegium Bologna 1928: 15)TESTONI; 14)COVILI T; 13)CHIARELLI; 12)RONCAGLIA; 11)REGAZZI; 10)CAPPI; 9)ELIA; 8)ARDIZZONI; 7)RADU; 6)COVILI F; 5)PEZZOLI; 4)SIGNORILE; 3)GALUPPI; 2)PAGANELLI; 1)ANTEGHINI; 16)PRIOLA; 19)PETRACCA; 20)BLEND; 21)PANITTI; 22)VENUTI; 23)CALDARONE

Marcatori: PRIOLA 2 M; TESTONI 1M; GALUPPI 3 TRASF

Mauro Anteghini

Foto di Mirco Regazzi